Presentazione del Museo

Creato nel 1989, questo Museo unico al mondo sorge nel territorio emblematico della città di Grasse, culla della profumeria di lusso di cui la Francia è stata iniziatrice. Dedicato a una delle più prestigiose attività tradizionali francesi, il Museo Internazionale della Profumeria, ente pubblico a cui è stato attribuito il marchio “Musée de France”, invita i visitatori a scoprire la storia e l’originalità del mestiere degli industriali e delle grandi Maison produttrici di profumi.

Autentica testimonianza della storia internazionale tecnica, estetica, sociale e culturale della tradizione dell’uso dei profumi, il Museo affronta con approccio antropologico tutti gli aspetti della storia delle fragranze, dalle materie prime alla fabbricazione, dall’industria all’innovazione, dal commercio al design e agli usi attraverso le forme più diverse: oggetti d’arte, arti decorative, tessuti, reperti archeologici, pezzi unici e forme industriali.

Collezioni eccezionali  

Il Museo è suddiviso, secondo la cronologia storica occidentale - antichità, Medio Evo, epoca moderna e contemporanea - in cinque parti che rappresentano, ciascuna, un periodo storico e tematiche contemporanee: l’eleganza e il classicismo, la magia e il dinamismo, la frivolezza e l’igiene.

In tutte le civiltà, i profumi hanno dato vita a una straordinaria produzione di oggetti preziosi e raffinati, realizzati con materiali rari: alabastro, maiolica smaltata, ceramica, vetro, metalli lavorati. Attraverso collezioni di oggetti eccezionali e presentazioni delle diverse tecniche industriali, il Museo ripercorre 4000 anni di storia dei profumi, dei saponi, dei fard e dei cosmetici.
Questo Museo del XXI secolo getta uno sguardo sul passato, ma anche sul presente e verso il futuro, se si pensa alla sezione dedicata all’epoca della globalizzazione, del marketing, della comunicazione e dei nuovi mercati.

Benvenuti nel mondo del profumo…