Objet phare des musées de Grasse

Museo d'arte e storia della Provenza

Zuppiera

05 Giugno 2014 / 17h00

Zuppiera

XVIII sec. – Maiolica di Marsiglia, laboratorio della Vedova Perrin

Musée d’Art et d’Histoire de Provence – Dono del Visconte de Noailles

Inv. 2012.0.2253

Dai primi anni del XVIII secolo, le nuove fabbriche di maioliche costruite a Marsiglia iniziano a competere seriamente con lo stabilimento diretto da Antoine Clérissy a Saint-Jean-du-Désert che aveva goduto, fino a quel momento, di un monopolio pressoché unico. I nuovi maiolicai, prima Claude Fauchier attorno al 1711, poi Claude Perrin e Louis Leroy, diversificano le forme e introducono la cottura a piccolo fuoco e la policromia. Quando, nel 1748, Claude Perrin muore, gli succede la moglie Pierrette Candelot, che assumerà da sola la direzione della fabbrica di maioliche.

Questa zuppiera è marcata sul fondo e all’interno del coperchio con le iniziali VP accostate, marchio di quella che era ormai nota come Veuve Perrin (vedova Perrin).